Sciopero! Per dire no alle prove invalsi per la libertà di insegnamento e apprendimento!


PER DIRE NO ALLE PROVE INVALSI PER LA LIBERTA’ DI INSEGNAMENTO E APPRENDIMENTO SCIOPERO!

Il Consiglio dei Ministri in data 8/3/2013 ha approvato definitivamente il regolamento che istituisce il Sistema nazionale di valutazione (SNV) costituito da Invalsi, Indire e Ispettori, dove l’Invalsi assume un ruolo preminente di coordinamento e direzione.

Le scuole secondo Profumo dovrebbero divenire “testifici”, dove il personale docente ed ATA verrà messo alla frusta dai dirigenti scolastici affinché il buon andamento dei test faccia loro ottenere una buona retribuzione di risultato e la libertà di insegnamento scomparirà definitivamente insieme a quella di apprendimento. Bisogna quindi mobilitarci affinché il governo faccia retromarcia ed il decreto non venga pubblicato in gazzetta ufficiale.

PER QUESTA RAGIONE L’UNICOBAS HA INDETTO SCIOPERO DELL’INTERA GIORNATA IL 7 MAGGIO NELLA SCUOLA PRIMARIA, IL 14 NELLE MEDIE, IL 16 NELLE SUPERIORI DURANTE LA SOMMINISTRAZIONE DELLE PROVE INVALSI.

Lo sciopero assume ovviamente anche valore di protesta nei confronti dei provvedimenti deleteri che questo governo zombi ha varato o si appresta a varare in extremis quali il passaggio del personale docente inidoneo nei ruoli del personale ATA, il secondo concorso truffa come se non bastasse già il primo, il dimezzamento del FIS, il blocco dei contratti e degli scatti anche per gli anni a venire, la diminuzione di un anno di scuola, etc. Inoltre rivendichiamo a gran voce l’assunzione dei precari su tutti i posti disponibili ed una legge sulla rappresentanza che restituisca ai sindacati di base il diritto di assemblea.







Commenti