Oggi è un giorno importante per l’istruzione pubblica statale italiana! Giustizia è fatta!


Oggi è un giorno importante per l’istruzione pubblica statale italiana! Giustizia è fatta!

I titoli acquisiti in Romania (4 mila richieste di riconoscimento) non sono valide in Italia né paradossalmente nella nazione rumena.
Con nota prot. 5636 del 2 aprile 2019 il Miur, Direzione Generale degli ordinamenti comunica che i percorsi rumeni, denominati “Programului de studi psichopedagogice, Nivelul I e Nivelul II”, mi riferisco ai famosi corsi abilitanti in Romania non vengono riconosciuti dal Miur (con parere dell’Avvocatura dello Stato).
Ma facciamo un passo indietro.

Dopo che insieme all’on. Silvia Chimienti del M5S della precedente legislatura avevamo sollevato il problema tramite gli articoli giornalistici, interventi su La7 (dove la Malpezzi (PD) aveva dichiarato che non esistevano casi del genere poi smentita direttamente dal sottoscritto e dal Miur) e varie question time parlamentari, il Miur nel 2016 ha avviato le verifiche sulla validità dei titoli conseguiti in Romania, congelando nel frattempo circa 4 mila richieste di riconoscimento.

Un ringraziamento personale va all'ispettore ministeriale dott. Max Bruschi.


Il Ministero dell’istruzione rumeno aveva presentato al Miur italiano una formale precisazione in attuazione della Direttiva UE 2005/36/CE e più precisamente  “il riconoscimento di qualifiche professionali per i cittadini che hanno studiato in Romania, al fine di svolgere attività didattiche all'estero, si rilascia al richiedente solo nel caso in cui quest’ultimo ha conseguito in Romania sia studi di istruzione secondaria superiore/post secondaria sia studi universitari”.

In pratica  il solo titolo rilasciato a docenti italiani da università rumene poteva avere valore soltanto se preceduto e accompagnato dal diploma di istruzione secondaria conseguito in Romania, pertanto  il ministero rumeno non lo ha riconosciuto.

Il Miur ha ottenuto anche il parere favorevole della Avvocatura dello Stato e ha dichiarato che “le istanze di riconoscimento presentate sulla base dei suddetti titoli sono da considerarsi rigettate”.

Sarà' un bel problema per le persone che hanno firmato un contratto a tempo indeterminato con riserva. 

Paolo Latella

Fonte originale:  Nota prot. 5636 del 2 aprile 2019 il Miur, Direzione Generale degli ordinamenti
Fonte notizia: https://www.tuttoscuola.com/abilitazione-docenti-il-miur-mette-fine-al-turismo-scolastico-in-romania/

Commenti